Nuvole di Bellezza
Ciao carissimo Ospite e benvenuto nel nostro mondo dedicato alla Bellezza!

Per poter accedere alle varie sezioni del forum occorre registrarsi, è molto semplice, basta scegliere un nickname, una mail valida e una password!
Una volta fatta la registrazione ti consigliamo di presentarti in modo che tutti noi potremmo darti il giusto benvenuto!

Ti aspettiamo!

Unisciti al forum, è facile e veloce

Nuvole di Bellezza
Ciao carissimo Ospite e benvenuto nel nostro mondo dedicato alla Bellezza!

Per poter accedere alle varie sezioni del forum occorre registrarsi, è molto semplice, basta scegliere un nickname, una mail valida e una password!
Una volta fatta la registrazione ti consigliamo di presentarti in modo che tutti noi potremmo darti il giusto benvenuto!

Ti aspettiamo!
Nuvole di Bellezza
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Andare in basso
Onda del Mare
Onda del Mare
Admin
Admin
Status :
Online
Offline


Numero di messaggi : 3595
Data d'iscrizione : 31.05.09
Età : 37
Località : Genova

I trucchi per risparmiare tempo e fatica Empty I trucchi per risparmiare tempo e fatica

Gio 29 Nov 2012, 22:00
I trucchi per risparmiare tempo e fatica Casa-p10


- Contro i cattivi odori in lavastoviglie basta ogni tanto fare un lavaggio a vuoto con un bicchiere di aceto e senza detersivo.
- Come ritrovare il frigo perfetto
dopo una lunga vacanza? Dovete svuotarlo prima di partire, pulirlo e
spegnerlo lasciando le porte socchiuse: così non si formeranno umidità e
cattivi odori.
- La piastra elettrica rimarrà come nuova se
la pulirete sempre dopo l'uso e se, per prevenire la formazione di
ruggine la proteggerete ogni due tre mesi con un velo di olio di oliva.
- Un'astuzia per profumare la cucina
con un aroma delicato? Acquistate in erboristeria o in farmacia olio
essenziale di limone, di menta oppure di arancio da usare singolarmente o
miscelati, ma sempre in piccole quantità: due o tre gocce da diluire
nell'acqua delle vaschette dei caloriferi o da mettere direttamente su
sassi di argilla. Comodissimi oltre che eleganti sono anche particolari
flaconi di vetro detti Shanghai provvisti di bacchette di rattan che
assorbono il liquido aromatico e lo rilasciano nell'aria.
- Volete eliminare la puzza di fritto, di cavolfiore, di pesce?
Fate funzionare la cappa, arieggiate molto bene la cucina e poi mettete
a bollire in mezzo litro d'acqua un cucchiaio di fiori di lavanda a cui
avrete aggiunto scorzette di limone oppure arancio e qualche chiodo di
garofano.
- Come mantenere lucidi i lavelli in acciaio

Passateli con una spugnetta dove avete versato qualche goccia di aceto bianco: ha un ottimo potere anticalcare.

Canovacci da cucina a prova di igiene
Dopo averli lavati infilateli nel forno a microonde per cinque minuti.
- Per staccare residui di cibo dalle pentole
(anche quelle antiaderenti), oppure per eliminare in un attimo sporco
resistente ponetele sul fuoco con acqua, un cucchiaio da tavola di
bicarbonato e due cucchiai di aceto, lasciate bollire per cinque, dieci
minuti, fate intiepidire e passate con una spugnetta e l'abituale
detersivo per i piatti.


ABBASSO GLI SPRECHI

- Usate spesso la lavastoviglie? Per
tagliare i costi della bolletta provate a escludere la fase
dell'asciugatura, quella che consuma più energia. Per avere stoviglie
ben asciutte basterà una volta terminato il lavaggio tenere lo sportello
socchiuso.
- Per un frigo superefficiente apritelo meno possibile. È una regola da osservare soprattutto quando l'ambiente si è surriscaldato, perché avete tenuto a lungo acceso il forno.
- Congelatore e frigorifero consumeranno meno se vi ricorderete di tenerli al riparo dal sole, con l'aiuto delle tapparelle abbassate.
- Un detersivo fai da te
davvero economico per piastrelle e altri oggetti di ceramica è semplice
da ottenere: preparate una soluzione con 3/4 di acqua e 1/4 di aceto
bianco o di mele. La pulizia è garantita.
- Per ottimizzare l'aspirazione della cappa
e liberare in pochi minuti la cucina da fumi e vapori, risparmiando sui
consumi energetici ricordate di chiudere sempre la finestra prima di
accendere l'apparecchio.
- Volete risparmiare sull'acquisto dei contenitori da frigorifero?
Sostituiteli con le vaschette di plastica di gelato, mozzarelle &
c. Attenzione, però, per adoperare più volte gli imballaggi di tipo
industriale in tutta sicurezza, è bene controllare che i cibi da
conservare siano dello stesso tipo di quelli contenuti in origine. Così,
per esempio, i contenitori in PVC non sono adatti per alimenti caldi o
che contengono grassi, ma vanno bene per frutta, verdura, biscotti,
carne senza grasso esterno.

RIMEDI SPRINT


- Se l'acqua scorre a fatica nel lavello,
perché lo scarico è ostruito, c'è un rimedio fai da te: preparate una
soluzione con un litro di aceto molto caldo e una manciata di sale
grosso, versatela nell'acquaio e lasciate agire per un'ora prima di
aprire l'acqua.
- I piatti di porcellana bianca sono un po' ingialliti?
Torneranno al loro originario candore lasciandoli a bagno per cinque
minuti in acqua tiepida e candeggina: due cucchiaini per ogni litro di
acqua. Dopo questo trattamento risciacquate molto bene con acqua e
aceto.
- La bilancia si è rotta? Potete calcolare il peso
degli ingredienti aiutandovi con altri oggetti. Ricordate che un vasetto
di yogurt contiene 125 grammi di riso, di zucchero oppure di liquidi e
85 grammi di farina; una tazzina di caffè è pari a 10 cl di liquidi e a
100 grammi di sostanze solide, mentre una tazza da tè rispettivamente a
15 cl e a 150 grammi; un cucchiaio da minestra bello pieno è invece pari
a 12 grammi di acqua o di farina e a 16 grammi di sale fino.
- Non avete il mattarello a portata di mano?
Sostituitelo con una bottiglia di vetro, per esempio quella dell'acqua
minerale, naturalmente dopo averla lavata con acqua e detersivo e
asciugata per bene.
- Se siete a corto di pentole antiaderenti
fatevene una su misura. Basta ricoprire l'interno di un qualsiasi
tegame con la carta alluminio per alimenti e poi con quella da forno
che, per aderire bene al fondo, va prima leggermente inumidita e poi ben
strizzata.
- Quando le lame del frullatore danno segni di cedimento provate a fare funzionare il robot con qualche cubetto di ghiaccio: torneranno subito affilatissime.
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.